In questa serie gli elementi naturali sono presenti non come sfondo paesaggistico ma protagonisti al pari della figura umana. I luoghi sono connotati dagli esseri umani che vi sono inseriti, viceversa, gli esseri umani ricevono dai luoghi che li circondano una maggiore pienezza di significato, tutto appartiene a un’unità inscindibile. I soggetti sono ripresi di spalle o lontani, non per volontà di ignorare specifiche individualità umane ma, al contrario, per ampliarne i confini fino a rendere quelle figure immagini in cui lo spettatore possa identificarsi o identificare, in un momento di  intimità e solitudine, in comunione con la natura che le avvolge  e sembra esserne complice.

Benedetta Falugi